Italiano English

PRENOTA LA TUA PRIMA VISITA SENZA
IMPEGNO CHIAMA IL NUMERO

IN DETTAGLIO...

GNATOLOGIA: - Foto 1

GNATOLOGIA:

Una valutazione sistemica del vostro equilibrio fisico e psichico

La gnatologia studia e cura, sotto tutti gli aspetti anatomico-funzionali, l'occlusione dentaria, le funzioni della mandibola  - masticazione, deglutizione, fonatoria, posturale - e i rapporti tra i mascellari, i denti, le due articolazioni temporo-mandibolari, ovverosia i muscoli che muovono i mascellari e il sistema nervoso che comanda quei muscoli, compresa la lingua.

Questa branca si occupa, pertanto, anche degli apparati e organi con cui l’apparato masticatorio entra in relazione: denti, articolazioni temporo-mandibolari (ATM), muscoli che presiedono alla masticazione, struttura articolare, scheletrica e sistema nervoso.

Ed infatti, le malocclusioni possono determinare alterazioni rilevanti a livello vertebrale e cranico, provocando algie cervicali, bruxismo, scatti mandibolari, cefalee, complicazioni muscolari, disturbi della vista e dell'udito, dolori alle gambe, problematiche posturali.

Pertanto, in presenza dei sintomi sopra descritti vi consigliamo di sottoporvi ad una visita specifica.

Nel nostro studio garantiamo una valutazione sistemica degli equilibri fisici e psichici di voi pazienti poiché anche fattori ambientali e psicologici - stress e manifestazioni psico-somatiche - possono incidere notevolmente sulla diagnosi odontoiatrica.

Tra le patologie diagnosticate più frequentemente vi è il bruxismo, ovvero il digrignamento involontario dei denti che si presenta nella maggior parte dei casi la notte durante le prime fasi del sonno ma che, soprattutto in condizioni di stress psico-fisico, può presentarsi anche durante la giornata.

Le cause principali sono identificabili in fattori psicologici e in un non corretto allineamento delle arcate dentarie che vengono in contatto tra loro scatenando il digrignamento dei denti. Il bruxismo provoca un affaticamento dei muscoli della mandibola specialmente al risveglio, insieme ad altri sintomi tipici come mal di testa, dolori alle orecchie, click della mandibola e dolore diffuso ai denti.

In questi casi vi consigliamo di richiederci un visita poiché il bruxismo può avere importanti conseguenze portando ad una usura precoce dei denti con possibile esposizione della dentina, danni a carico gengivale e piorrea oltre a alterazioni dell’articolazione temporo-mandibolare con disordini cranio cervico mandibolari. (dolori ai muscoli masticatori che si irradiano fino alle tempie e alla zona cervicale, acufeni vertigini, emicranie, difficoltà masticatorie)

La soluzione è in questo caso il bite, ovverosia una placca in resina, progettata sul calco del paziente, che migliora la chiusura delle arcate dentarie e riduce il digrignamento dei denti, permettendo il rilassamento dei muscoli masticatori e il ripristino di una corretta postura.

Dovrete indossare il bite la notte e con il passare del tempo esso dovrà essere modificato per adattarsi ai cambiamenti ed essere sempre funzionale.